fbpx

Ghee – cibo degli dei per lo Yoga – superfood per la scienza

Ghee: il cibo degli dei per lo Yoga, superfood per la scienza

Cibo degli dei in oriente già nei tempi antichi, il ghee è oggi apprezzato anche dalla scienza nutrizionale come superfood.

Nell’articolo della scorsa settimana ti ho parlato di cos’è il ghee o burro chiarificato, delle sue molteplici proprietà e del fatto che non dovrebbe mancare nella dieta di chi pratica Yoga.

Se vuoi leggere o rileggere l’articolo clicca qui.

Il ghee, o burro chiarificato, nutre il corpo e la mente e ne aumenta il vigore e l’energia

È utilizzato in cucina come alimento, ma può essere usato anche sulla pelle per uso esterno.

Come si forma il ghee

Come ho detto nello scorso articolo il ghee è burro che viene fatto fondere. Durante questo procedimento viene eliminata l’acqua e la parte proteica del latte. Otteniamo così un grasso puro che contiene moltissime vitamine e minerali..

Tipi di ghee e dove acquistarlo

Puoi acquistare il ghee nei negozi specializzati di prodotti alimentari naturali e biologici, ma puoi ormai trovarlo anche nei grandi supermercati (con il nome di burro chiarificato). 

Naturalmente è sempre meglio utilizzare ghee ottenuto da burro biologico e di alta qualità.

Esistono poi ghee specifici utilizzati in Ayurveda a livello curativo. In questo caso troviamo diversi tipi di ghee per i diversi dosha (i tipi costituzionali secondo la medicina ayurvedica), trattati cioè per per curare gli squilibri di Vata, Pitta, Kapha o di due o più dosha.

Il ghee è acquistabile ormai anche online.



Già nell'antichità in oriente il ghee era considerato così prezioso da essere definito addirittura il "cibo degli dei"

Ma cosa dice oggi la scienza di questo superfood?

🔅Come detto in dettagli nell’articolo precedente il burro chiarificato contiene molte vitamine e sali minerali. Ma analizziamo meglio questo aspetto.

Contiene vitamine liposolubili e acidi grassi a catena corta e media che forniscono energia pronta senza appesantire troppo il metabolismo e che sembra stimolino positivamente il sistema immunitario.

  • continene molte vitamine: A, D, E e K
  • è ricco di antiossidanti: K2 e CLA, acido linoleico coniugato
  • aiuta a mantenere l’intestino sano e stimola la perdita di peso, se non se ne abusa, ovviamente. 1 cucchiaio di ghee = 300 calorie.
  • Al suo interno c’è una quantità di colesterolo molto bassa per essere un grasso. Contiene il 60% di grassi saturi, la maggior parte di questi a catena corta, il 25% circa di acidi grassi insaturi e il 4% di polinsaturi. La quantità di colesterolo è molto bassa: 8 mg per cucchiaino di ghee.

🔅Derivato del burro intero privato dell’acqua e della caseina e del lattosio, il burro chiarificato ha le caratteristiche organolettiche del classico burro, ma è un ottimo sostituto dell’olio nelle fritture. Infatti ha un punto di fumo a 250 gradi, mentre il burro intero brucia a 130 gradi circa. 

🔅Il ghee, rispetto al burro normale è inoltre conservabile più a lungo

🔅Il burro chiarificato è un super food 💪🏼 perfetto anche per gli intolleranti al lattosio. 

Lo sapevi che puoi produrre il tuo ghee in casa con un semplice procedimento? Qui di seguito ti spiego nel dettaglio come fare

ghee cibo degli dei per lo Yoga e superfood per la scienza

FARE IL GHEE – LA RICETTA

INGREDIENTI1 kg di burro 🧈

🥣 mettere il burro in un pentolino a cuocere a bagno maria o utilizzando uno spargifiamme

🥣 quando il burro diventa completamente liquido comincia a creare una schiuma (emerge la parte da eliminare, chiara e più solida) che va eliminata con un cucchiaio o un mestolo

🥣 continuare a fare bollire il ghee e a togliere la schiuma senza però farlo bruciare

🥣 dopo un po’ il liquido comincia a cambiare colore e si passa ad una fase in cui viene eliminata l’acqua dal burro di partenza (si può in questa fase sentire uno sfrigolio)

🥣 ad un certo punto si potrà vedere il fondo della pentola perché i residui più solidi e l’acqua saranno stati quasi completamente eliminati. Aloora anche lo sfrigolio sarà cessato perché l’acqua sarà completamente evaporata.

🥣 a questo punto si spegne il fuoco e si filtrano gli ultimi rimasugli bianchi attraverso una garza da usare come colino, per colare il liquido rimanente nel contenitore definitivo.

Se creato nel modo corretto può essere conservato fuori dal frigo. 

 

💡CURIOSITÀ:

Nella preparazione dei ghee curativi ayurvedici, durante la preparazione vengono cantati particolari Mantra che apportano vibrazioni energetiche positive al prodotto finale.

 

In quali stagioni è più indicato il ghee?

Per le sue qualità lubrificanti, vivificanti e per i suoi effetti positivi sul donare al corpo e alla mente maggiore vigore, il ghee è indicato soprattutto in autunno e inverno.

Come ci insegna l’Ayurveda, durante queste stagioni il corpo e la mente sono maggiormente esposti al rischio di uno squilibrio degli elementi aria ed etere (squilibri di Vata dosha), e il ghee può favorirne il riequilibrio.

In autunno e in inverno è un ottimo aiuto durante la pratica delle Asana perché contrasta dolori e rigidità accentuate dalla stagione fredda.

 

 

Curiosità dal Mondo – effetto dimagrante del ghee

Un giorno ho ascoltato una trasmissione radiofonica in cui un famoso cantante italiano, rimasto negli Stati Uniti per diverso tempo per produrre un disco, aveva scoperto una pratica molto in voga da quelle parti: mettere un cucchiaino di ghee nel caffè tutte le mattine

Personalmente non bevo caffè ma ho letto poi di questo famoso (almeno in America) “Bulletproof coffee”, letteralmente “il caffè antiproiettile”: una ricetta a base di caffè biologico, burro chiarificato e olio di cocco che pare aiuti a dimagrire.

Non amo il caffè e penso che sia, come tutte le droghe, da ridurre il più possibile. È certo però che il ghee abbia già di per sé un effetto dimagrante in quanto favorisce LA BUONA FUNZIONE DIGESTIVA e la corretta assimilazione dei grassi.

Come tutti i grassi però le persone in sovrappeso dovrebbero limitarne l’utilizzo, ma anche in questo occorre tenere presente il singolo caso particolare.

Persone con uno squilibrio Kapha molto alto dovrebbero ridurne l’uso, ma per alcuni potrebbe non essere necessario eliminarlo completamente.

 

La mia esperienza personale con il ghee

Praticando Yoga tutti i giorni a volte anche più volte al giorno, trovo moltissimo aiuto nell’utilizzo del ghee, sia per le articolazioni che per tutti gli altri benefici indicati. 

Consiglio vivamente a chi pratica Yoga di introdurre nella propria dieta questo preziosissimo e semplicissimo alimento.

Il ghee fa parte di una delle mie colazioni preferite: fette biscottate spalmate di ghee, marmellata di frutti rossi e miele 😋, noci o mandorle e un frutto. Un taccasana e una colazione che apporta non solo energia e vitalità, ma favorisce anche la mia salute, presente e futura.

Ho creato spesso il mio ghee, ma a volte non riesco e allora lo acquisto. Il procedimento richiede tempo, oltre che per la preparazione anche per l’attenta pulizia successiva: essendo un procedimento che lavora un grasso, i resti devono infatti essere smaltiti adeguatamente per non rischiare di fare un danno all’ambiente.

Quando creiamo qualcosa per il nostro benessere dobbiamo sempre mettere la massima attenzione nel non danneggiare l’ambiente♻️.

 

 

Ricorda che ciò che mangi ha impatto non solo sulla tua salute e sul tuo benessere, ma anche sui benefici che puoi avere dalla pratica dello Yoga.

All’interno dei Percorsi AmaYoga una parte importante è dedicata alle indicazioni sullo stile di vita e alla corretta alimentazione. Tutto quello che passo l’ho personalmente sperimentato.

In un post passato ho parlato dell’importanza di un altra preziosa abitudine alimentare… puoi leggerla qui

Il ghee è entrato ormai da molto tempo a far parte della mia alimentazione e dell’alimentazione della mia famiglia.

Lo consiglio agli allievi e ogni volta che qualcuno mi presenta uno squilibrio a livello di articolazioni, sistema digestivo, pelle… Consiglio, se giusto per la persona, di iniziare ad inserire il ghee nella propria alimentazione, nel modo più adatto ad ognuno e, se necessario, dopo aver consultato il proprio medico o nutrizionista

Ti è piaciuto questo articolo? 
Condividilo con i tuoi amici migliori girando loro il link qui sotto, mi aiuterai a diffondere la cultura dello Yoga ed uno stile di vita migliore. 

https://www.amayogalife.com/ghee-cibo-dei-yoga-superfood-scienza

Grazie!
Namasté 🙏
Marcella 😊

Marcella Barillà

Marcella Barrilà

Maestra di Yoga
scopri chi sono cliccando qui

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

FacebookInstagram