fbpx

Yoga per la regolarità intestinale

Yoga per la regolarità intestinale: un' asana che può fare la differenza

L’intestino è un organo molto importante, che se in buona salute garantisce il benessere fisico e mentale della persona.
Le recenti scoperte scientifiche avvalorano quello che gli antichi Yogi e la medicina Ayurvedica insegnano da millenni: il benessere intestinale influisce non solo sulla buona salute dell’intero organismo, ma anche sulla salute mentale.
Nell’intestino sono infatti presenti gli stessi neuroni che troviamo nel cervello e prendersi cura di questo organo, purificandolo e stimolandolo con le tecniche opportune, è fondamentale per una mente calma e lucida.
Per le stesse considerazioni scopriamo che l’intestino è strettamente collegato anche con la nostra emotività e con la nostra intelligenza istintiva, quando questo importante strumento di eliminazione delle scorie non è libero non possiamo sentirci tranquilli.
Se le scorie dell’organismo non vengono eliminate bene intossicheranno non solo il corpo, ma anche la mente e indeboliranno il sistema immunitario.

Esistono molte pratiche yogiche adatte a favorire l’eliminazione delle tossine dal corpo
e a garantire una buona regolarità intestinale.

Una pratica costante e regolare aiuta con il tempo a ridurre, e in molti casi anche ad eliminare definitivamente, i problemi intestinali e i malessere ad essa collegati:

  • stitichezza
  • cattiva digestione
  • meteorismo e gonfiori
  • mal di testa ed emicranie
  • difficoltà a dormire bene
  • disturbi dell’umore
  • disturbi nel ciclo ormonale e mestruale
  • malumore e nervosismo
  • sensazioni di pesantezza e insofferenza
  • infiammazioni
  • riduzione delle risposte immunitarie dell’organismo
  • dolori articolari
Spesso si considera solo il sintomo e si cerca una soluzione “locale”, ma le cause di questi ed altri disagi arriva proprio da uno squilibrio del sistema digestivo ed intestinale.
 

Quali sono le principali pratiche di Yoga per favorire il benessere intestinale?

Lo Yoga ci fornisce molte tecniche, dalle indicazioni sullo stile di vita, ad asana, pranayama, mudra…. a seconda delle diverse esigenze sceglieremo la sequenza e la pratica più adatta. Alcune sono però davvero fondamentali per ritrovare il benessere intestinale e dovrebbero essere praticate il più spesso possibile, anche quotidianamente.

MALASANA
La posizione della ghirlanda

Una delle tecniche più indicate per regolare l’intestino e favorire peristalsi intestinale, è Malasana, la posizione della Ghirlanda.
I benefici di questa Asana sono davvero molti, ma prima di elencarteli ti ricordo in regalo per chi si iscrive in questi giorni alla newsletter AmaYoga, ho creato un video su come e quando eseguire correttamente questa preziosissima posizione. 
Se non sei ancora iscritta clicca sotto per iscriverti e ricevere subito il video! E condividi questo articolo e il link con le persone a te care a cui pensi Malasana possa essere di aiuto.

Malasana è una posizione davvero preziosa se eseguita correttamente. E’ inoltre particolarmente indicata per questa stagione, la fine dell’estate e l’autunno, per riportare in equilibrio gli elementi che tendono ad eccedere.

L’Ayurveda ci insegna che Malasana favorisce quello che gli Yogi definiscono il soffio discendente, Apana Vayu, letteralmente “aria che si allontana”.
Questo Vayu (vento) discendente è fondamentale per tutti i processi di eliminazione ed espulsione del corpo, compresa la riproduzione.
A livello più profondo Apana Vayu presiede l’eliminazione delle esperienze negative sia mentali, che emotive e sensoriali.
E’ alla base di tutto il sistema immunitario, lo favorisce e rinforza.

Se osserviamo la natura ci rendiamo conto di quanto questo processo sia per noi importante in questo momento dell’anno. Gli alberi cominciano a perdere le foglie e con esse si liberano di molti elementi non più necessari alla pianta durante il riposo invernale.
Anche noi, come la natura, in autunno dobbiamo iniziare un processo di alleggerimento delle scorie che ci permetterà di prepararci alla prossima primavera liberi da pesi e tensioni.

 

I doni che questa pratica può donare al praticante non finiscono qui.
Di seguito i principali effetti aggiuntivi di Malasana:

  • massaggia tutti gli organi del basso ventre, anche quelli genitali, ed è quindi ottima per contrastare i dolori mestruali e regolarizzare il ciclo femminile
  • Facilita la circolazione e il movimento di ginocchia e caviglie
  • Rinforza le gambe e ne aumenta la muscolatura
  • Permette al respiro di scendere verso gli organi bassi e facilita il rilassamento e la tranquillità
  • Aiuta il radicamento e la forza fisica e mentale.

“Sii come un albero
lascia cadere le foglie morte”


Condividi questo articolo con gli amici, per diffondere lo Yoga e un più corretto stile di vita.
Iscriviti alla newsletter, per ricevere ogni settimana gli articoli del blog AmaYoga Life.

Namasté 🙏
Marcella 😊

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

FacebookInstagram